28 maggio 2017
Aggiornato 20:00
cybersecurity

BigProfiles: «Diamo alle aziende info sicure e precise dei loro clienti»

BigProfiles analizza le informazioni che i clienti di un'azienda lasciano sul web e sui social. Permettendo una maggiore profilazione dei clienti di un’azienda, BigProfiles riduce anche i rischi legati alla sicurezza. Fa parte del nuovo batch di accelerazione di Luiss Enlabs

ROMA - Un algoritmo capace di profilare i clienti delle aziende. E’ ciò che ha sviluppato BigProfiles, startup entrata a far parte del nuovo batch di accelerazione di Luiss Enlabs a seguito della selezione effettuata attraverso il programma Security Challenge lanciato da LVenture Group e Cisco in collaborazione con i partner Infocert e NTT DATA.

La profilazione dei clienti
«BigProfiles nasce da un mio dottorato di ricerca - ci racconta Lorenzo Luce, CEO della startup -. Abbiamo sviluppato uno strumento di customer intelligence che arricchisce la conoscenza che le aziende hanno dei propri clienti sfruttando i dati che i clienti stessi lasciano online nel web e nei social». I dati posseduti dall’azienda sulla propria customer base possono così essere analizzati e sfruttati in modo analitico e predittivo permettendo di veicolare quindi azioni più mirate verso i clienti.

L’aspetto della cybersecurity
Di fatto, permettendo una maggiore profilazione dei clienti di un’azienda, BigProfiles riduce anche i rischi legati alla sicurezza. «I dati che forniamo sono in una versione anonimizzata - ci spiega meglio Lorenzo -. L’azienda può analizzare profili anonimizzati ma aggregati della sua customer base o può predire il comportamento di ogni singolo cliente senza sapere le informazioni personali che lo riguardano». Un progetto interessante quello di BigProfiles, considerando che il mercato della cybersecurity è in forte crescita. Attualmente ha raggiunto un valore di 75 miliardi di dollari e, secondo le predizioni di Cybesecurity Ventures, tra il 2017 e il 2021 sulla scena globale sarà speso circa 1 triliardo di dollari in questo settore. Le aziende hanno infatti una crescente necessità di proteggere non solo i propri dati, ma anche quelli degli utenti. E Big Profiles si inserisce proprio in questo contesto.

Verso il futuro
Attualmente Lorenzo e il suo team stanno stringendo accordi per progetti pilota con grandi aziende che possiedono delle customer base molto ampie, come banche e assicurazioni, ma la loro visione futura è molto più ampia: «Tra qualche anno  - ci confida Lorenzo - mi vedo a capo di un’azienda che offre servizi di qualità alle miglior enterprice italiane ed europee».