24 maggio 2017
Aggiornato 21:30
artigiani digitali

Sostanza, non solo una semplice matita

Sostanza è una matita che non deve mai essere temperata, un oggetto unico nato dalla passione artigiana e dalla tecnologia

TORINO - Sostanza è una matita in legno che dura per sempre perché non dovrà mai essere temperata. Non solo un oggetto che racchiude in sé l’arte artigiana di un tempo con la scelta di materiali rigorosamente made in Italy, ma soprattutto un connubio tra ciò che l’artigianato è capace di fare grazie all’uso delle nuove tecnologie, dove innovazione significa soprattutto sfruttare materiali e competenze che già esistono per creare qualcosa di nuovo.

«Volevamo creare un prodotto che non si deteriorasse nel tempo - ci racconta Walter D’Esposito, uno dei fondatori di Sostanza -. Così abbiamo pensato a un corpo in legno che ospita la mina e un anello in argento che scorre esternamente verso la testa fino a bloccarla».

Sostanza è un oggetto artigianale che abbina il made in Italy alla tecnologia con la quale è stato costruito, autoprodotto dallo studio di progettazione Sotterranea Officina Sperimentale all’interno dello IAAD di Torino. La produzione, di fatto, con la tornitura del legno, è affidata a un centro vicentino specializzato nelle lavorazioni del legno, mentre gli anelli in argento sono fatti nei laboratori orafi di Valenza.

Ma perché Sostanza? «Perché è un oggetto unico che ognuno sente suo e non vuole cedere a nessuno - continua Walter - e poi perché è fatto con materiali naturali che possono quindi variare nelle sfumature e nelle venature. Come scrivere e disegnare sono esperienza ed emozione, anche questo prodotto lo è».

Sostanza, non dimentichiamolo, nasce da un team di persone che si sono concentrate e focalizzate su questo progetto e ci hanno messo l’anima, un po’ come accade a tutte le startup. Dietro un’idea e un progetto, poi, si nasconde un duro lavoro. Il lavoro di un team che, tuttavia, funziona alla perfezione. Da Walter D’Esposito a Valeria Francescato, da Giuseppe Monopoli ad Alessia Pagotto. Persone, artisti, professionisti accumunati dall’amore per la tecnica, l’ambiente la società e, sopratutto, l’individuo.