28 maggio 2017
Aggiornato 20:00
In Spagna condizioni ideali per riprodurre il pianeta rosso

Marte, prove tecniche di passeggiate sul pianeta rosso

L'astronauta colombiano Diego Urbina, con la nuova tuta spaziale Gandolfi 2 e il robot Yemo, capace di scalare anche le salite più ripide, esplorano la zona che un tempo ospitava delle miniere e che è del tutto simile a Marte

HUELVA - Una passeggiata tra le rocce rosse di Marte, in attesa che i viaggi sul secondo pianeta più vicino alla Terra diventino una realtà e non solo un reality. Gli scienziati di tutto il mondo si stanno preparando a mettere piede sul suolo marziano, ma è in Spagna che ci sono andati più vicino.

L'avventura dell'astronauta Urbina
Le condizioni ideali per riprodurre la vita sul pianeta rosso sono state trovate sulle sponde del fiume Tinto, in una zona disabitata della provincia di Huelva dove si trovano alte concentrazioni di jarosite, un minerale composto di ferro e zolfo ritrovato anche su Marte. E così l'astronauta colombiano Diego Urbina, con la nuova tuta spaziale Gandolfi 2 e il robot Yemo, capace di scalare anche le salite più ripide, esplorano la zona che un tempo ospitava delle miniere e che è del tutto simile a Marte.

Il progetto Moonwalk
Il progetto Moonwalk, finanziato dall'Unione europea, serve a sviluppare tecniche di cooperazione tra astronauti e robot in attività cosiddette extraveicolari. La sfida a Marte è sempre più aperta.