30 maggio 2017
Aggiornato 00:30
made in italy

GeorgeApp, l'app maggiordomo che ti legge i messaggi quando sei alla guida

E' stata sviluppata da un team tutto italiano (torinese), è praticamente gratuita ed è capace di leggere qualsiasi messaggio: dagli sms, alle mail, Whatsapp, Facebook, FB Messenger, Twitter, Telegram ed Hangout

GeorgeApp, l'app maggiordomo che ti legge i messaggi quando sei alla guida (© Shutterstock.com)

TORINO - Il fatto che si chiami GeorgeApp è già un tutto dire. Del resto ‘George’ è uno dei nomi tipici che i registi usano nelle pellicole cinematografiche per affibbiarlo a domestici e maggiordomi. E GeorgeApp, di fatto, funziona come un assistente virtuale perché ci legge i messaggi che ci arrivano sullo smartphone mentre stiamo guidando. Non solo sms, ma email da qualunque client, Whatsapp, Facebook, FB Messenger, Twitter, Telegram ed Hangout. George ci avviserà che è arrivata una mail nella nostra casella di posta elettronica, il mittente e il messaggio che contiene. Lo stesso farà con WhatsApp o con Facebook, facilitando la nostra concentrazione mentre siamo al volante.

L’app che ti legge i messaggi mentre guidi
Una vera e propria rivoluzione non soltanto perché gli assistenti virtuali incorporati alle automobili, a oggi, leggono solo sms, ma anche perché si tratta di un’applicazione pressoché gratuita. Dopo i 30 giorni di prova costa solo 0,59 euro ogni tre mesi oppure, in modalità free, continua a funzionare con il limite di 5 letture ogni volta che viene avviata. E poi a svilupparla, andiamone fieri, è stato un team tutto italiano, torinese per la precisione, capitanato da Alberto Forchino, ingegnere delle telecomunicazioni quarantenne.

Troppi incidenti provocati da smartphone
Anche lui è partito da due problemi principali, il fatto che il sistema di bordo della sua auto leggesse solo sms e poi, sicuramente più importante, il pericolo generato, mentre si guida, dal tenere lo smartphone in mano. Secondo gli ultimi dati, dopo 15 anni di calo sono tornate a salire le vittime per incidenti stradali. Nel 2015 l’Italia ha raggiunto 3419 lenzuoli bianchi distesi sull’asfalto. Tra le cause principali dell’aumento del numero dei morti sulle strade c’è l’utilizzo dello smartphone: 48.524 sono le infrazioni commesse nel 2015 per il mancato utilizzo di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare, il 20,9% in più rispetto al 2014. Creare delle soluzioni che possano modificare le cattive abitudini di chi sta alla guida è, senza dubbio, un passo importante.

Per Android
GeorgeApp è quindi un maggiordomo virtuale che legge per noi le comunicazioni ricevute sullo smartphone, permettendoci di guidare e rimanere connessi senza togliere lo sguardo dalla strada né le mani dal volante. E’ volutamente basic e si compone di un unico tasto per attivare o disattivare la lettura. In questo modo diventa più difficile distrarsi. Di certo GerogeApp non potrà cancellare completamente il verificarsi degli incidenti, ma se non altro contribuirà alla loro riduzione. Attualmente è disponibile solo per dispositivi Android e si scarica gratis da Google Play