24 maggio 2017
Aggiornato 21:30
sprechi alimentari

Green Code con DEMETRA vince gli everis Award in Italia

Parteciperà alla selezione finale a Madrid a fine maggio con le altre due finaliste, Kyme e Wriggle Solutions

Green Code con DEMETRA vince gli everis Award in Italia (© Everis)

MILANO - Un terzo del cibo prodotto annualmente a livello globale non viene consumato. Per la frutta e la verdura lo spreco può arrivare addirittura al 50%, con conseguenti danni ambientali connessi al loro smaltimento, per non parlare dei costi che questo comporta e della questione etica. Basandosi solamente sui prezzi dei produttori, il costo diretto annuo dello spreco alimentare ammonta a 750 miliardi di dollari. Come non bastasse, per poter sostenere l’attuale crescita demografica globale, la produzione agricola dovrà aumentare del 60% entro il 2050. Considerando che la maggior parte dei piccoli proprietari terrieri nei paesi in via di sviluppo vive ai margini dell’insicurezza alimentare, la prevenzione degli sprechi sarà un fattore chiave per l’evoluzione verso un’economia globale equa e sostenibile.

Green Code, la startup che si è aggiudicata il primo premio all’edizione 2017 degli everis Awards Italia, ha elaborato una soluzione per contenere questo problema: si tratta di DEMETRA, un trattamento post-raccolto 100% naturale in grado di aumentare il periodo di conservazione di frutta e verdura e quindi il tempo di permanenza sullo scaffale. L’azione di DEMETRA consente l’arresto naturale della maturazione della frutta, prevenendo al contempo lo sviluppo di micosi e la proliferazione di batteri patogeni. DEMETRA è composto al 100% da prodotti naturali, è atossico, non inquinante, ed il suo utilizzo mitiga l’impatto ambientale degli sprechi alimentari. Non da meno, DEMETRA possiede un notevole potenziale per la diversificazione dei prodotti con ottimizzazioni ad hoc, e per una produzione ad impatto zero.

Si è conclusa così l’edizione di quest’anno degli everis Awards Italia, il bando rivolto alle startup più promettenti promosso da everis Italia, la società di consulenza che fa parte della multinazionale attiva dal 1996 in 14 paesi nel mondo nei campi del Business Consulting, System Integration e Outsourcing. Da quest’anno infatti gli everis Awards hanno previsto una doppia premiazione, grazie ad una tappa di selezione intermedia tutta italiana istituita per celebrare l’imminente creazione della Fondazione everis Italia, che avrà lo scopo di «restituire» ai cittadini parte dei profitti realizzati dalla multinazionale promuovendo l’imprenditorialità e l’innovazione su tutto il territorio nazionale.

Green Code si è aggiudicata il primo premio: 20 mila euro cash e attività di mentoring il cui valore è stimato in 10 mila euro ma soprattutto l’accesso diretto alla selezione finale di Madrid, per gli everis Awards, che si terrà a fine maggio. Una giuria di imprenditori di spicco e rappresentanti delle istituzioni economiche sceglierà l’idea più innovativa che si aggiudicherà un primo premio in denaro a fondo perduto di 60 mila euro, oltre a servizi di tutoring per un valore complessivo di 10 mila euro.

Oltre a Green Code si sono aggiudicate la possibilità di accedere alla selezione finale anche la seconda e la terza classificata. Si tratta di Kyme, che realizza prodotti medicali per la Risonanza Magnetica attraverso un sistema brevettato che combina materiali biocompatibili con gli agenti di contrasto attualmente in uso, senza alterarne la struttura chimica; e Wriggle Solutions, che ha sviluppato SMART Tire, una soluzione efficiente per migliorare la sicurezza stradale monitorando lo stato di salute degli pneumatici.