26 marzo 2017
Aggiornato 18:30
sviluppo internazionale

Accordo tra H-Farm e Smau per accelerare la fiera dell'innovazione

La partnership tra H-Farm e Smau ha l’obiettivo di sviluppare maggiormente la crescita della fiera dell’innovazione italiana e la sua forte affermazione anche nel panorama internazionale

Smau (© )

TREVISO - H-Farm, la piattaforma d’innovazione in grado di supportare la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione ed educazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, ha siglato l’accordo che sancisce il suo ingresso nel capitale sociale di Smau, che rappresenta da più di 50 anni la Fiera di riferimento per il Paese in tema di innovazione.

Partnership tra H-Farm e Smau
La partnership tra H-Farm e Smau ha l’obiettivo di sviluppare maggiormente la crescita della fiera dell’innovazione italiana e la sua forte affermazione anche nel panorama internazionale. Smau, nelle tappe del suo circuito di eventi, viene visitata ogni anno da oltre 50mila imprese provenienti da tutti i settori. Smau ha inoltre recentemente dato vita a Smau Academy, la piattaforma gratuita di formazione e aggiornamento professionale dedicata ad imprenditori, manager e professionisti che vogliono accrescere le proprie competenze e conoscenze sulle tematiche oggi più rilevanti per l’evoluzione delle proprie organizzazioni.

«Negli ultimi anni SMAU ha dedicato sempre più spazio e impegno per stimolare la formazione e l’aggiornamento professionale nelle imprese e pubbliche amministrazioni. Il prossimo passaggio è l’internazionalizzazione: l’Italia deve avere un evento leader non solo a livello nazionale ma anche in ambito internazionale - Pierantonio Macola -. Per questi motivi H-FARM per noi è oggi più che mai un partner fondamentale per la nostra crescita ed evoluzione, grazie alla sua struttura consolidata e l’esperienza radicata in questi campi».

Milano città su cui investire
Di fatto il panorama italiano sta lentamente cominciando a carburare quanto a innovazione e digitale. Milano in particolare si sta imponendo sempre più come una grande capitale europea. Sono 21 i progetti imprenditoriali che si stanno trasformando in realtà produttive grazie ai contributi del bando Startupper chiuso l'estate scorsa e che ha messo a disposizione 1,5 milioni di euro rivolti agli aspiranti imprenditori che vogliano far nascere e crescere le loro attività nelle aree periferiche della città. «Smau è una realtà a cui abbiamo sempre guardato con estrema attenzione e con cui collaboriamo da anni - ha detto Riccardo Donadon, fondatore e amministratore delegato di H-Farm -. Credo che l’Italia con la sua grande storia e i suoi grandi uomini di innovazione nei tanti settori industriali che la vedono primeggiare non possa non avere a Milano una fiera che ne riconosca il ruolo anche sull’innovazione e sul design dell’interazione di fronte al mercato internazionale. Dobbiamo tornare protagonisti nel panorama mondiale ed attirare i principali attori dell’ecosistema tecnologico e digitale a livello globale.  Pierantonio è un amico, abbiamo fatto tante cose molto belle in passato: condividiamo la stessa aspirazione di fare qualcosa che conferisca il giusto valore al nostro Paese. Sono sicuro che insieme riusciremo a fare cose straordinarie».