23 maggio 2017
Aggiornato 20:30
tech

CES 2017, le novità della fiera di Las Vegas

Dall'assistente vocale del frigorifero LG ai robot di Lego per la programmazione per i bambini. La parola d'ordine è connettività e soprattutto domotica

CES 2017, le novità della fiera di Las Vegas (© )

LAS VEGAS - Connettività. E' questa la parola d'ordine alla più grande fiera dedicata alla tecnologia e all'elettronica di consumo del mondo, che si svolge ogni anno a Las Vegas. «La grande tendenza è la connettività, l'Internet delle cose. Aumentano i prodotti connessi gli uni agli altri - spiega Gary shapiro organizzatore del Consumer Electronics Show - E' quello che fa sì che le macchine si guidino da sole, perché sono connesse l'una alle altre. Ed è la tendenza anche per le nostre case. La case del futuro, e anche nel presente, è connessa». Ma non solo, perché il CES di Las Vegas è, di fatto, un occhio puntato sul futuro. Dalla TV OLED di Sony agli smartphone, al frigo super intelligente di LG.

La casa connessa
Non sono solo le Big Company a puntare sulla domotica. Il settore sembra attirare l’interesse di molti inventori, compresi quelli indipendenti. Ne è un esempio la web car per frigorifero. «La Fridge Cam è una telecamera wireless che può essere inserita in qualsiasi frigo, rendendolo completamente connesso, così tu puoi vedere cosa hai in frigo, anche quando non sei a casa», spiega l'inventore, Christian Lane. Un’altra ancora mostrata dall'ideatore Mq Wang «è una camera volante intelligente e ricorda il suo proprietaro, lo localizza e lo segue». L'esoscheletro di Tom Sicard invece porta un passo più in là la realtà virtuale. Il macchinario diventa una estensione del corpo che abbinato ad un visore permette di provare la sensazione di volare, fare windsurf, trasformarsi in un astronauta o un supereroe.

Sony OLED
Dopo la coreana LG anche Sony scommette tutto sull’Oled e presenta la tv Bravia A1. Questa tecnologia che si basa sui pannelli auto-illuminanti garantisce nero assoluto e contrasto infinito. Ma non è tutto perché la soluzioni Acoustic Surface permettono alla tv, attraverso le vibrazioni del display, di emettere suoni direttamente dallo schermo. Spariscono così gli speaker laterali: il design diventa più lineare e amalgamato tra suoni e immagini. I nuovi TV sono dotati di sistema Android TV versione 6.0.1 Arrivo previsto per giugno a prezzi non dichiarati, ma immaginiamo che non saranno per niente economici.

Domotica LG
Donare l’intelligenza artificiale agli elettrodomestici di casa. Le Big Company che da sempre si occupano di tecnologia domestica stanno aprendo le porte alla domotica, che vedrà nel 2017 l’apice del successo. Non stiamo parlando solo di sensori o di moduli wi-fi, ma di veri e propri gadget creati appositamente con la Rete al centro. Per quanto riguarda LG alla base c’è la piattaforma DeepThinq, che raccoglie in cloud i dati provenienti dagli elettrodomestici, li elabora tramite algoritmi di deep learning e li restituisce ottimizzati, in modo che possano essere applicati per migliorare la funzionalità del prodotto. Ed ecco che l’elettrodomestico diventa intelligente: il robot impara a individuare gli ostacoli e riconoscerli per evitarli più facilmente mentre il condizionatore capisce quali punti della casa deve rinfrescare di più. Ne è un esempio il frigorifero presentato al CES con un display semitrasparente da 29 pollici. A bordo dell’elettrodomestico c’è WebOS e, soprattutto, l’assistente vocale Alexa e il sistema di rifornimento automatico Dash. In questo modo il frigorifero saprà da solo cosa manca al suo interno e si rifornirà autonomamente attraverso il servizio a domicilio di Amazon Prime. Per fare tutto questo a noi basterà un semplice comando vocale.

Lego Boots
Non da meno è Lego che al CES di Las Vegas ha presentato a nuova linea Lego Boost, che porterà la programmazione tra le celebri costruzioni in mattoncini. Il sistema è stato ideato per bambini al di sopra dei 7 anni di età ed è composto da una confezione che comprenderà 850 mattoncini e uno speciale Move Hub contenente un computer, un’antenna WiFi e un sensore di movimento. Grazie alla nuova tecnologia sarà possibile collegare i Lego Boost ai tablet Android o iOs tramite una app con la quale si potranno assemblare righe di codice e programmazione. Al momento sono previsti cinque kit per costruire, rispettivamente, un robot, un gatto, uno space rover, una fabbrica e una chitarra. Per il momento Lego Boots sarà disponibile solo per il mercato USA e il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 160 dollari.