24 maggio 2017
Aggiornato 21:30
food innovation

Dolci che sembrano opere con la stampa 3D, la storia di Dinara

Dinara crea delle vere e proprie opere d'arte culinarie attraverso la stampa 3D. La storia di chi ha deciso di innovare un settore e avere successo

(© Credits photo courtesy of Instagram)

UCRAINA - Un po’ design, un po’ arte, passando per l’innovazione fino ad arrivare al gusto. E’ la storia di Dinara Kasko, architetto laureata alla Kharkov Università di Architettura in Ucraina, che dopo aver lavorato a lungo come fotografo, designer e modellatore3D, ha deciso di mettere a disposizione le sue competenze per il mondo del cibo. Del resto, è l’era della Food Innovation, dove anche il settore alimentare brama di tecnologia e digitalizzazione.

Dolci con la stampa 3D
Dinari ha deciso di puntare sulla stampa 3D e di miscelare l’arte al mondo dei dolci, servendosi della tecnologia. «Sto cercando di collegare architettura, design, e pasticceria - racconta Dinara parlando del suo progetto -. Sia una bella torta che un bellissimo edificio, hanno esigenze di progettazione preliminari e le  mie creazioni sono concetti; la loro attuazione richiede un sacco di tempo e numerosi tentativi. Ho molte idee non realizzate e una grande voglia di sperimentare. Non voglio imitare gli altri. Voglio creare qualcosa di nuovo».

L’esperienza visiva
L’agorà di queste innovazioni sta nel fatto che l’esperienza gustativa è estremamente legata a quella visiva. Siamo spesso abituati a pensare che un alimento perfetto non sia necessariamente buono quanto il suo aspetto voglia far credere. E Dinara cerca di ribaltare questo «status simbolo». Già, perché i suoi dolci, prima di finire nel laboratorio di pasticceria, vengono creati su Autodesk 3DSMax. Dalle teorie matematiche alla geometria, dalla biomedica agli ingredienti finali veri e propri. I suoi dolci, non sono solo opere d’arte, ma esperienze, quasi oggetti ricercati con una funzione. Ed è così che il dolce-opera d’arte nasce prima sul computer e poi va in laboratorio.

(© Credits photo courtesy of Instagram)

L’importanza dei social
Ed è la stampante 3D in silicone che realizza gli stampi per restituire la forma della torta, sulla quale poi continuano i lavori di perfezionamento per completare l’opera. Un vero e proprio successo quello di Kasko, che su Instagram ha ben 180mila fan che amano i suoi disegni e lo seguono quotidianamente. «Oggi, con l’aiuto di modellazione 3D, è possibile creare qualsiasi forma, la fantasia è infinita - ha detto -. Nuovi materiali e tecnologie costruttive permettono di creare praticamente qualsiasi idea in un processo di costruzione. Ma in pasticceria, prima di tutto, siamo limitati dalla proprietà del materiale. Inoltre, il fattore principale è che il prodotto deve essere commestibile e gustoso».

Stampi sul mercato a settembre
L’abilità di Dinara ha attirato anche l’attenzione del mercato di massa e Silikomart sta mettendo in produzione le sue bolle che saranno disponibile dalla fine del mese di settembre. L’obiettivo è quello di superare i limiti della cake design grazie alla stampa 3D, senza la quale - al momento - sarebbe impossibile produrre le sue opere poiché troppo costoso.

(© Credits photo courtesy of Instagram)