29 marzo 2017
Aggiornato 11:00
Fondi pubblici

Startup, come ottenere fondi dai bandi pubblici

Esistono diversi bandi pubblici che supportano l'avvio di nuove impres e startup. Ecco una mini guida per non sbagliare.

Bandi pubblici (© Shutterstock.com)

ROMA - Una delle fasi più importanti per avviare il processo di sviluppo di una startup è, sicuramente, la reperibilità dei fondi. Da una parte i programmi di accelerazione, i premi indetti a favore dell’innovazione possono contribuire a rimpolpare le casse, ma è opportuno non dimenticare che esistono anche i bandi pubblici, quelli indetti direttamente dalla Pubblica Amministrazione. L’obiettivo è quello di incoraggiare l’occupazione, finanziare la ricerca e rivitalizzare l’economia. Le iniziative danno supporto in varie forme, da quella economica, con prestiti agevolati o stanziamenti a fondo perduto, fino a quella formativa, con sostegni come consulenza e formazione.

I bandi pubblici
Abbiamo diversi tipi di bandi, accesi dallo Stato, Regioni, Province e Comuni. Poi ci sono quelli gestiti direttamente dalla Comunità Europea. Quelli emanati dai Ministeri (ministero dello Sviluppo Economico) sono pubblicati sulla Gazzetta ufficiale, così come le Regioni che pubblicano su un bollettino ufficiale le operazioni di aiuto alle imprese. Un modo semplice per accedere ai bandi comunitari e regionali è il sito www.europroject-online.it. Per fare richiesta è necessario inviare tutta la documentazione, dalla domanda alle certificazioni, online.

Come è distribuito il denaro
Una volta scaduto il tempo limite sarà una commissione costituita ad hoc a valutare le application pervenute, in modo da stabilire chi si aggiudicherà il denaro. Per ciò che attiene alla distribuzione del denaro, ricordiamoci che siamo alla stregua dei sussidi a fondo perduto che non prevedono alcuna restituzione di denaro, oppure i mutui agevolati, organizzati con tassi di interesse particolarmente vantaggiosi. Spesso le regioni erogano contributi a fondo perduto proprio perché si tratta di supporti europei. Solitamente i bandi erogano fondi da poche migliaia di euro a centinaia di migliaia. Per esempio la Regione Lombardia ha stanziato aiuti di 2miloa euro per le spese di negozi di strumenti musicali.

Come funzionano i bandi europei
Sono organizzati su periodi di 7 anni e possono essere gestiti direttamente dalla Comunità Europea oppure dai Paesi membri. Al momento con validità 2014-2020 e a gestione diretta, è attivo il programma Horizon 2020.

In quanto tempo si riceve il denaro
Solitamente in 3 mesi di tempo si svolgono le valutazioni dei progetti, si compila la graduatoria e si eroga il denaro. Per poter vincere un bando pubblico è necessario avere un’idea che abbia un valore economico alto, un progetto concreto alle spalle che risolva un bisogno e che faccia effettivamente la differenza.