19 gennaio 2017
Aggiornato 22:00
startup

Bauzaar passa al gruppo Megamark, exit per l'e-commerce di prodotti per animali

L'operazione permetterà a Bauzaar di ampliare il proprio business e a Megamark di crescere esponenzialmente nel settore delle vendite online

I fondatori di Bauzaar (© Bauzaar)

ROMA - Inizio con dell’anno con il botto per Bauzaar, l’e-commerce di prodotti per animali domestici, che passa (per il 42%) al Gruppo Megamark, realtà leader nel Sud Italia nella distribuzione organizzata. L’accordo è stato sottoscritto da P101 e i 4 co-investitori Club Italia Investimenti 2 S.p.A., Club Digitale S.r.l., Boox S.r.l. ed H Farm S.p.A. In questo modo i soci fondatori di Bauzaar Domenico Gimeli e Matteo Valente rimarranno nella compagine proprietaria e alla guida operativa della società.

Exit per Bauzaar
Un esempio chiaro di come in Italia, finalmente si possa parlare di Open Innovation in maniera concreta. L’operazione, infatti, si inquadra in un piano di crescita del Gruppo Megamark anche nel settore delle vendite on-line di prodotti per animali domestici. Di fatto rappresenta per i soci investitori una exit a circa due anni di distanza dall’investimento iniziale nel capitale della startup. Un risultato degno di merito e un passo importante se si pensa che l’Italia, in termini di exit e IPO, rappresenta oggi meno del 2% del totale annuale europeo ed è classificata al 13° posto sui 33 che nel 2016 hanno avuto una maggiore attività in questo senso.

L’Open Innovation e la digitalizzazione delle aziende
«Siamo molto orgogliosi di questa operazione in quanto rappresenta il segno tangibile del dialogo sempre crescente tra distribuzione tradizionale e nuovi canali digitali, un dialogo in cui noi di P101 crediamo molto - afferma Andrea Di Camillo, Managing Partner di P101 -. Oggi gli operatori tradizionali devono necessariamente completare la loro offerta in senso digitale, se vogliono restare competitivi in uno scenario che sta cambiando con grande velocità».

Prezzo giusto e consegna 24h
Grande soddisfazione anche per i fondatori di Bauzaar che erano entrati nel portafoglio di P101 nel settembre 2014, al termine del programma di accelerazione di H-Farm -Boox, raccogliendo un investimento pari a 600mila euro complessivi. Con un team di 8 persone, la società ha chiuso l’esercizio 2015 con un fatturato di circa 700.000 euro e stima di chiudere l’esercizio 2016 a quota 1.400.000. L’accordo porterà la startup ad ampliare maggiormente il proprio servizio. «Grazie a questa operazione - conclude Matteo Valente, CEO di Bauzaar - la mission di Bauzaar si completa di due importanti aspetti: maggiore accessibilità dei nostri prodotti con una politica di 'prezzo giusto' e l'introduzione della consegna in 24h».