25 settembre 2016
Aggiornato 09:00
startupper alla riscossa

#Roadtosuccess, ecco chi sono gli startupper che voleranno in Cina

Scelti i 4 progetti vincitori: il meglio del nostro Made in Italy volerà nella Shenzhen Valley per incontrare capitali e distribuzione cinesi

ROMA - Get (Roma), Horus (Milano), Archon (Modena) e Iomote (Roma). Sono questi i 4 vincitori, con relativa provenienza, del contest #RoadToSuccess, l’evento che si è svolto questo pomeriggio nel Tempio di Adriano, sede della CCIAA di Roma, da IngDan Italia e Maker Faire Rome con la selezione conclusiva dei venti progetti finalisti che hanno partecipato al concorso lanciato in occasione della terza Maker Faire europea tenutasi lo scorso ottobre alla Sapienza Università di Roma.

I quattro volano a Shenzhen Valley
I creatori dei quattro migliori progetti, tutti giovani maker, avranno dunque l’opportunità  di effettuare, grazie a IngDan, un road show mirato nella «Shenzhen Valley», l’area geografica che ospita la più grande produzione dell’elettronica a livello mondiale e che vanta un’estensione due volte quella della Silicon Valley. Così da mettere in contatto il meglio del nostro Made in Italy fatto di design, tecnologia e innovazione con capitali, produzione e distribuzione cinesi. Shenzhen, infatti, è laboratorio, fabbrica e mercato. Filiere cortissime che permettono di accedere a fornitori e componenti nel giro di pochi chilometri in quello che ormai è il cuore pulsante dell’innovazione hardware mondiale. I quattro progetti vincitori, tra i 20 finalisti, sono stati scelti da una giuria qualificata composta da Luigi Capello (Ceo LV Venture Group), Andrea Ciampalini (Direttore Generale di Lazio Innova), Marco Gay (Vice Presidente Confindustria e Presidente dei Giovani Imprenditori Confindustria), Jacopo Guedado Mele (Digital Life Coach), Aldo Guida (Ceo di Theorema srl), Stefano Micelli (Professore Università Ca' Foscari), Luciano Mocci (Direttore Generale Federlazio), Alessandro Ranellucci (Contents Executive Coordinator at Maker Faire Rome), Brunetto Tini (Consigliere delegato Askanews), Luciano Tommasi (Head of Startup activities and Business Incubator at Enel) e Gianluca Tondi (Ceo TM Italia).

Chi sono i progetti vincitori
Get è un bracciale wearable che semplifica e accelera l’interazione tra l’utente e i suoi devices utilizzati nella vita quotidiana. Horus, prodotto dalla Horus Technologies, è un dispositivo indossabile sviluppato per assistere persone cieche e ipovedenti durante l’arco della giornata. Archon, creato dalla Archon Technologies, ha sviluppato un software capace di coordinare e programmare in modo automatico il volo di droni multipli con lo streaming in tempo reale dei dati raccolti durante la ricognizione. Infine, Iomote creato dalla Open Picus srl, è la migliore piattaforma end-to-end per lo IoT professionale per i system integrators.